PROGETTO PER LA REALIZZAZIONE DI UNA VILLA UNIFAMILIARE NELLA CAMPAGNA TOSCANA.

Descrizione Progetti

Il tema principale della progettazione è stata la ricerca di un nuovo dialogo tra architettura e paesaggio nel rispetto delle ferree prescrizioni imposte dagli strumenti urbanistici comunali. La diversa articolazione volumetrica prevista in progetto crea una nuova e diversa percezione del contesto, questo nuovo rapporto tra spazio interno/esterno viene moderato con l’introduzione di un elemento di congiunzione, un volume più piccolo che costituisce il prolungamento della casa verso il giardino. Ogni scelta progettuale è tesa a voler sottolineare un legame indissolubile tra architettura e paesaggio, dove la pietra e il legno sono gli elementi fondanti del progetto cosi come del paesaggio naturale circostante.

Premessa Progettuale

Progetto di villa unifamiliare, risultato della demolizione e ricostruzione con ampliamento di una casa colonica posta sulla cima di una piccola collina immersa nel verde della campagna toscana.

Area di Intervento

Il fabbricato oggetto dell'intervento si trova nelle campagne del Comune di Suvereto (LI), sulla cima del Monte Peloso, in una posizione strategica e panoramica di privilegio rispetto al contesto naturale, ed il suo volume puro e schietto costituisce un tutt’uno con il paesaggio circostante in questo splendido ritratto bucolico.

Obiettivi della Progettazione

LINGUAGGIO ARCHITETTONICO

Il diverso trattamento finestrature delle superfici esterne caratterizza funzionalmente gli ambienti della casa, il volume principale imponente e “chiuso” costituisce il luogo di riparo e riservatezza, mentre il volume secondario “aperto” ed in costante connessione con lo spazio esterno è luogo di evasione e relax. Le ampie vetrate diventano quinte sceniche che lasciano entrare lo spazio esterno e lo qualificano come parte integrante del progetto, valorizzando gli intensi effetti di luce prodotti dall’articolazione dei “vuoti e dei pieni”.

IMPIANTO PLANIMETRICO

L’impianto planimetrico dell’edificio è improntato alla massima semplicità, ambienti ampi e regolari distribuiti intorno vano scala centrale. Il piano terra del volume principale è destinato ad ospitare gli spazi comuni dell’abitazione; cucina e sala da pranzo con locali di servizio, bagni ed anche una camera da letto. Il piano secondo è stato interamente destinato alla zona notte, con la creazione degli spazi distributivi e di servizio per le stanze da letto. Al piano terra nel volume secondario è collocata la zona giorno. Fulcro distributivo e prospettico rimane il camino dal doppio affaccio sia sul soggiorno che sulla zona pranzo come centro della vita di famiglia come un antico focolare domestico. La copertura del locale è in legno costruita secondo lo schema tradizionale, utilizzando capriate, travi e correnti in castagno trattate.

MATERIALI E FINITURE

Tutti i caratteri tipici dell’architettura rurale sono stati salvaguardati ed inglobati nel nuovo progetto, fatto di linee pulite e soluzioni semplici, proprio per adattarsi al contesto paesaggistico. Pavimenti in legno sono accostati a intonaci in calce naturale e tinteggiature interne bianche e color crema per l’esterno del volume principale, con infissi in legno e cornici in mattoni.